Torna nella media dei giorni scorsi il dato diffuso giovedì da Ats della Montagna relativo ai contagi: dopo gli 11 nuovi casi delle 24 ore precedenti, ieri se ne sono registrati soltanto 3. Con questo dato si è superato, da inizio pandemia, quota 8.800 contagi in Vallecamonica.

Da oggi per gli over 60 in tutti i centri vaccinali lombardi ci sarà accesso libero senza prenotazione con l’opportunità di ricevere il vaccino anti-covid Pfizer o Moderna: a permettere la somministrazione di questi vaccini sono stati gli incrementi di consegne straordinarie di Pfizer – circa 500mila dalla metà di agosto – e le ulteriori integrazioni di Moderna garantite in questi giorni dalla Struttura Commissariale. 

Nel frattempo, secondo i dati forniti ai Comuni bresciani da Ats e Asst, che stanno seguendo la campagna vaccinale di concerto con Regione Lombardia, sono il 75% gli under 19 che hanno aderito alla vaccinazione anti Covid con almeno una dose effettuata. Per questo Regione Lombardia, in seguito all’invito del generale Figliuolo dal 16 agosto a vaccinare i giovanissimi senza prenotazione (con l’obiettivo di raggiungere il 60% di copertura nazionale entro l’inizio della scuola della fascia 12-19 anni) proseguirà in autonomia e non cambierà nulla.

Le percentuali più alte sono ancora una volta in Vallecamonica, per quanto concerne il bresciano: a Paisco Loveno i 7 residenti under 19 sono tutti vaccinati, a Berzo Inferiore l’80,33% dei 183 adolescenti ha già avuto una dose di vaccino, seguono Sellero (76,92%) e Bienno (74,67%).

Share This