Sarà operativo anche nel territorio dell’ATS della Montagna il Micro Centro Vaccinale messo a disposizione da AREU con il suo Camper per agevolare il lavoro dei Medici di Medicina generale coinvolti nell’attività vaccinale domiciliare degli over 80, ovvero di tutti quegli anziani che non possono recarsi presso i centri vaccinali.

L’iniziativa che coinvolge AREU, ATS, ASST, Enti Locali e Protezione Civile, è stata messa in campo per fornire un supporto logistico alle équipe mediche, così come per assicurare il mantenimento della catena del freddo, e, in caso di necessità, come veicolo di emergenza-urgenza. Il vaccino non sarà, infatti, effettuato a bordo del Camper, bensì direttamente nelle abitazioni degli aventi diritto.

Giovedì 8 aprile dalle 9:00 il Camper di AREU sarà in alta Vallecamonica, presso il Centro Eventi Adamello a Vezza d’Oglio. Sei i comuni coinvolti: Monno, Incudine, Vezza d’Oglio, Vione, Temù e Ponte di Legno, dove saranno 40 in tutto le dosi di vaccino da somministrare. Quattro i Medici di Medicina generale coinvolti, sul camper con il supporto di due medici USCA, un medico in formazione e un’infermiera. L’ équipe sarà munita di siringhe di vaccino già pronte, conservate in contenitori idonei a mantenere la catena del freddo, e di tutto il materiale per la somministrazione, oltre ad un kit di prima emergenza. Dopo 28 giorni sarà la volta della seconda dose, sempre secondo le stesse modalità.

“Ringrazio AREU per la disponibilità così come i Medici di Medicina generale, gli Enti locali, ASST e la Protezione Civile” commenta il Direttore Generale di ATS, Lorella Cecconami “Questa è una delle tante modalità sperimentali che stiamo testando sul territorio per poter procedere celermente con la campagna vaccinale a domicilio. Metteremo in campo, sono già allo studio, anche altre strategie operative per poter soddisfare tutte le richieste”.

Share This