La Direzione strategica dell’ASST ha ricevuto le visite, presso i Centri vaccinali Hub di Darfo Boario Terme e di Edolo, del Consigliere delegato alla protezione civile della Provincia di Brescia Antonio Bazzani e del Consigliere delegato ai rapporti con i Comuni Gianpiero Bressanelli.

Ai due ospiti sono state illustrate le modalità organizzative adottate dall’ASST nel particolare contesto camuno per l’erogazione, secondo il piano vaccinale regionale, dei vaccini anti Covid. La Direzione ha espresso un vivo ringraziamento per il supporto che la protezione civile del territorio sta assicurando sotto il profilo logistico nella complessiva gestione della campagna vaccinale.

I due Centri vedono il costante incremento della capacità di somministrazione giornaliera, attualmente previsto in circa 400 dosi. Ma l’ASST ha annunciato che dal 3 maggio saranno attive 5 linee vaccinali sulle 12 ore giornaliere a Darfo Boario Terme, mentre a Edolo saranno attive 2 linee, sempre sulle 12 ore. Secondo la programmazione regionale (e compatibilmente con la disponibilità dei vaccini) si è previsto di arrivare, a partire dal mese di maggio, a circa mille somministrazioni al giorno, fra prime e seconde dosi.

In 10 giorni, dal 12 aprile, sono stati vaccinati con prima dose 3.681 65-79enni del territorio camuno-sebino. In fase di completamento la somministrazione a favore degli over80: hanno completato il ciclo vaccinale con le due dosi 4.697 persone, mentre è stata somministrata almeno la prima dose a 6.050 persone, con completamento del ciclo vaccinale previsto per il 29 aprile prossimo.

É in pieno svolgimento anche la campagna di vaccinazione a domicilio per i soggetti con difficoltà di spostamento: ad oggi i Medici di Medicina Generale, anche supportati dal personale dell’ASST, hanno eseguito 350 vaccinazioni domiciliari. Inoltre la campagna vaccinale per i soggetti particolarmente vulnerabili in carico alle diverse articolazioni ospedaliere proseguirà anche nelle giornate di sabato e domenica, con circa 400 somministrazioni in ospedale.

Share This