Il nuovo sistema di prenotazione per la vaccinazione massiva dei cittadini lombardi si è dimostrato in grado, nel primo giorno in cui il portale messo a disposizione da Poste Italiane era accessibile alla fascia di età compresa tra i 79 e i 75 anni, di reggere al sovraccarico di contatti: 177.313 utenti hanno effettuato la prenotazione sulla piattaforma digitale. Un’operazione chiara e semplice, che, in pochi click, assegna gli appuntamenti disponibili nei centri vaccinali più vicini.

Le somministrazioni inizieranno il 12 aprile anche in Vallecamonica, quando saranno attivi i due Centri di vaccinazione massiva presso il Centro Congressi di Boario e l’ex convitto Bim di Edolo.

In totale, ha fatto sapere la Regione, sono stati 192.114 i cittadini lombardi nati negli anni compresi tra il 1942 e il 1946 che alle 18:00 di venerdì avevano già aderito. Infatti altri 11.551 si sono prenotati al Contact Center, 1.647 si sono affidati ai postini e 1.603 hanno seguito la procedura agli sportelli Postamat.  

Prosegue intanto, e dovrebbe terminare il 12 aprile, la somministrazione per gli over80 presso le diverse sedi vaccinali attivate sul territorio (Edolo, Capo di Ponte, Esine, Darfo e Pisogne). La prossima settimana gli over 80 non ancora chiamati o registrati, potranno ricevere la vaccinazione recandosi direttamente al punto vaccinale più vicino con carta d’identità e tessera sanitaria.

Le somministrazioni per i soggetti particolarmente vulnerabili in carico alle diverse articolazioni ospedaliere (patologie oncologiche, reumatologiche, epatologiche, cardiologiche e dializzati etc.) proseguono secondo i criteri previsti dal Piano vaccinale (nella giornata di sabato 3 aprile sono previste 250 somministrazioni in Valle).

Dal 9 aprile, inoltre, si potranno prenotare anche i soggetti disabili gravi cui sono riconosciuti i benefici della legge 104.

Share This