Arriva anche in Valcamonica la nuova carta d’identità elettronica, in sostituzione al documento cartaceo.

 

La CIE (carta d’identità elettronica) è una tessera di plasticata simile ad un bancomat e sarà possibile richiederla a breve nel comune di Breno, che ha già emesso la prima carta elettronica per il sindaco Farisoglio.

A Piancamuno e Darfo Boario Terme il servizio verrà attivato a partire dal 3 aprile, mentre nei Comuni di Berzo Inferiore, Niardo, Esine e Malonno è già attivo.

Cambiano i tempi di rilascio del documento, che non saranno più immediati ma richiederanno circa sei giorni lavorativi. Questo è dovuto al fatto che la CIE sarà stampata dall’Istituto poligrafico della Zecca dello Stato e spedita a casa dei cittadini o in Comune.

Il rilascio della tessera costa 22 euro e grazie ad essa, a Breno, sarà possibile anche l’ingresso in piscina, al cinema teatro Giardino, l’utilizzo dell’ascensore per il castello e dei mezzi di trasporto locali oltre al rifornimento di acqua dal distributore.

Share This