Ats della Montagna torna ad aggiornare i suoi dati relativi al contagio in Vallecamonica. Tra la popolazione i casi positivi in più rispetto a sabato – e che interessano quindi due giorni – sono 66, ai quali bisogna aggiungere 4 casi rilevati nelle Rsa e Rsd. Ottimo il dato dei guariti: + 19, soprattutto se confrontato con quello dei decessi per Covid: + 2 tra domenica e lunedì da Ponte di Legno a Pisogne.

I numeri complessivi aggiornati al pomeriggio di lunedì arrivano a 1684 contagi da marzo ad oggi, di cui 186 decessi e 396 guariti. Di nuovo in aumento anche i dati inerenti l’intera provincia di Brescia forniti da Regione Lombardia: +70 casi, rispetto ai 44 in più di domenica, ma zero decessi per la prima volta da marzo.

Intanto ieri è stato comunicato che anche medici di famiglia e pediatri ora possono prescrivere il tampone oro-faringeo per accertare la positività o meno di un paziente a Covid-19. La prescrizione vale solo per i casi Covid sospetti: l’Ats di Brescia ha specificato che servono almeno due sintomi (febbre, tosse, saturazione inferiore a 95, dolori articolari, etc) per disporre l’isolamento del malato e dei contatti, acquisire i dati, inviare la segnalazione. La ricetta del tampone, che è a carico del Servizio sanitario, viene inviata ai mutuati in formato elettronico. I pazienti a loro volta dovranno contattare il Cup dell’Asst per prenotarlo. Solo in caso di necessità verrà eseguito il tampone a domicilio. 

Share This