Si è concluso sabato sera, con la serata danzante a Saviore dell’Adamello con Marco Davide e Daniele Zullo, il Festival della fisarmonica, giunto alla decima edizione.

 

Un traguardo che gli organizzatori, l’Associazione El Teler e la Pro loco Valsaviore, hanno voluto festeggiare con ospiti prestigiosi, come Gianluca Campi, Giancarlo Salaris, Romeo Cooperfisa, lo stesso Marco Davide e la coppia Fabio Rossato-Silvia De Boni. A ciascuno di loro è stata consegnata una targa ed una scultura che ricorda una fisarmonica, realizzata dall’artista Edoardo Nonelli.

Presenti anche Sergio Bonomelli, presidente del sito Unesco n. 94 delle incisioni rupestri e Simona Ferrarini, presidente del Distretto culturale di Vallecamonica, che hanno sottolineato l’importanza della fisarmonica nel panorama culturale camuno, dimostrata anche dal progetto che ha visto alcuni tra i migliori musicisti esibirsi all’interno di alcune osterie della Vallecamonica, progetto da cui è stato realizzato il libro ‘Strumento resistente’. Al Festival della fisarmonica non resta che dare appuntamento all’anno prossimo, con un’edizione che si preannuncia ricca di novità.

Share This