Venerdì sarà il giorno della verità per l’Eccellenza. Con il primo consiglio federale dopo le elezioni, la Figc prenderà una decisione in merito alla ripartenza del campionato della quinta serie, ferma dall’autunno scorso.

Numerose le ipotesi che sono circolate in questi mesi e che hanno coinvolto anche le stesse società che, in Lombardia, si sono ritrovate per avere un fronte unito e fare richieste chiare e decise. Anche le squadre bresciane sono state interpellate: tra queste, il Darfo Boario, che da due stagioni milita in Eccellenza.

Tutte le squadre vogliono, evidentemente, tornare in campo, ma chiedono chiarezza nelle regole e nei protocolli e soprattutto la certezza che, una volta ripreso a giocare, non si corra il rischio di un altro stop. Per questo, nelle settimane scorse era ventilata l’ipotesi di chiedere lo status di campionato ad interesse nazionale, che permetterebbe (così come già accade con i Campionati delle prime serie, fino alla D) di giocare senza temere interruzioni.

Sulla decisione di domani, però, incombe lo spettro di nuove restrizioni contenute nel Dpcm che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. In queste ore, quindi, emerge anche l’idea di interrompere definitivamente questa stagione, poiché riprendere le gare ad aprile non darebbe alle squadre il tempo necessario per portare a termine neanche i gironi di andata entro l’estate.

Share This