Maggiore sicurezza nei Comuni bresciani.

 

Sarà possibile grazie al bando della Regione che ha messo a disposizione 4 milioni di euro per la videosorveglianza, di cui 400mila euro per le telecamere mobili. Al Pirellone sono giunte 300 domande, di cui 67 giudicate idonee per il finanziamento per il progetto di videosorveglianza: tra queste, anche quella dell’Unione dell’Alta Vallecamonica, dell’Unione delle Alpi Orobie Bresciane e dell’Unione degli Antichi Borghi.

Per quanto riguarda l’acquisto di telecamere mobili, invece, 230 le domande giunte, di cui solo 47 quelle finanziate: in questo caso, in Vallecamonica i finanziamenti arriveranno all’Unione degli Antichi Borghi. ‘Raccogliamo i frutti di un lavoro complesso’, ha dichiarato Riccardo De Corato, Assessore regionale alla Sicurezza, ‘il cui fine era proprio quello di star vicino ai cittadini attraverso strumenti utili per le Amministrazioni e le polizie locali di tutta la Regione’.

Share This