Torna a far parlare il 27enne di Edolo che, dopo una rapina in pieno lockdown in una farmacia di Braone, è finito ai domiciliari. Dopo l’accusa di rapina aggravata, il giovane aveva violato i domiciliari già ad agosto, quando era uscito di casa per bere un caffè. I carabinieri, che poco prima erano andati a verificare che fosse nella sua abitazione, lo avevano visto ed arrestato, questa volta per evasione.

Il 27enne, però, non ne ha voluto sapere di rispettare la misura dei domiciliari: sempre ad agosto, come hanno verificato le Forze dell’Ordine anche tramite le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza, ha continuato ad uscire di casa, per alcune commissioni, prelevare del denaro al bancomat ed anche per acquistare una bottiglia di grappa in un albergo della zona. Al Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Brescia, una volta ricevuto il rapporto dei carabinieri, non è rimasto altro che inasprire le misure cautelari nei confronti del 27enne e disporne il trasferimento in carcere.

Share This