A Vione è tornato l’allarme pianta killer.

Un arbusto ornamentale originario del Caucaso chiamato Pànace di Mantegazzi o gigante è cresciuto in un prato a fianco della ciclabile, a poca distanza dall’Oglio e dal bacino Edison, il medesimo luogo dove già dal 2014 ne era stata segnalata la presenza.

Se non trattata con le dovute precauzioni, può causare seri danni alla pelle: bolle e scottature anche permanenti, e nei casi più gravi la cecità, se la linfa all’interno del fusto e delle foglie entra in contatto con gli occhi.

Il sindaco di Vione, Mauro Testini, è perciò tornato a firmare un’apposita ordinanza per avvertire la popolazione della pericolosità della Pànace.

L’area a rischio in cui si trovano le piante è stata delimitata e al più presto si cercherà di eliminare pianta pericolosa con l’utilizzo di un potente diserbante, per poi  recidere le radici e movimentare il terreno.

Share This