L’incendio sui pascoli di Paspardo e Cimbergo sembra essere finalmente sotto controllo. Appiccato martedì pomeriggio- il dolo sembra ormai accertato – ha intaccato la parte di montagna sopra la località Zumella denominata Valle del Solivo, a 1700 metri.

Le operazioni di spegnimento, con lanci dal cielo effettuati dall’elicottero della Regione che attingeva dalle vasche montate sul posto, e dal Canadair, che pescava l’acqua dal lago d’Iseo, sono dovute proseguire anche mercoledì, fino a sera, perchè i focolai avevano ripreso vigore, a causa della siccità, del caldo e del vento in quota.

Giovedì le squadre di Protezione civile con il Dos Fabian Troletti e il coordinamento di Sangalli del servizio foreste e bonifica della Comunità Montana hanno effettuato dei sopralluoghi che hanno evidenziato ancora delle criticità nel sottosuolo e hanno richiesto un altro intervento dell’elicottero. Il giro di ricognizione ha permesso di bonificare e dichiarare conclusa l’allerta.

In tutto sono stati intaccati 33 ettari di pascolo e i carabinieri forestali stanno procedendo con le indagini, poichè le voci che corrono da martedì parlano di incendio di origine dolosa in seguito ad una lite tra allevatori di pecore.

Share This