Tutto pronto a Malonno per il 28esimo Raduno scialpinistico del Piz Tri

Tutto pronto a Malonno per il 28esimo Raduno scialpinistico del Piz Tri

Manca poco alla chiusura delle iscrizioni al Raduno scialpinistico del Piz Tri in programma per domenica e organizzato dall’US Malonno.

Lo storico raduno, giunto alla 28esima edizione, si svolge sopra l’abitato di Malonno. Si sviluppa su un dislivello positivo di circa 1200 metri, dalla località Fletta fino alla vetta del Piz Tri. Le condizioni di innevamento del percorso sono ottimali per lo scialpinismo. Anche quest’anno ci sarà l’occasione per i più piccoli dagli 8 ai 16 anni che sanno sciare di conoscere il percorso con il “Raduno junior”.

La distribuzione dei buoni pasto, dei gadgets e la raccolta delle ultime iscrizioni si svolgeranno presso il Bar dell’oratorio vicino alla chiesa di Maria Ausiliatrice. La giornata di sport e divertimento inizierà all’alba e terminerà con il terzo tempo presso le scuole medie di Malonno, dove non mancheranno musica e animazione.

Necrologi del 28 gennaio 2023

Necrologi del 28 gennaio 2023

I funerali del 28 gennaio

COSTA VOLPINO

Mario Giudici, 53 anni, funerali nella chiesa di Volpino alle 10:00, partendo dall’abitazione di via Roma 48.

BIENNO

Valentino Bellicini (Pì del Frà), 85 anni, funerali nella parrocchiale alle 15:00 partendo dal laminatoio delle Ferriere Bellicini di Berzo Inferiore.

Consegna delle medaglie d’onore agli ex Imi in prefettura a Brescia

Consegna delle medaglie d’onore agli ex Imi in prefettura a Brescia

Antonio Bertagna tornò dalla Germania, dov’era stato internato, che pesava 34 chili. Irriconoscibile, arrivò a Iseo nel 1946, a 31 anni, dopo 3 anni da militare, prima a Bari, poi a Durazzo, dove partecipò alla campagna di Grecia -Albania, e 3 anni in un campo di lavoro.

Oggi suo nipote Andrea, di Saviore dell’Adamello, ha ritirato per lui la medaglia d’onore, affiancato dalla sindaca del paese, Serena Morgani. Quella di Antonio è una delle tante tremende esperienze vissute dagli ex Imi, gli internati di guerra, che nella Giornata della Memoria è necessario tramandare.

Venerdì 27 gennaio a Brescia, infatti, come tradizione, nella sede della Prefettura, si è svolta la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore conferite dal Presidente della Repubblica a militari, civili, vittime delle deportazioni e degli internamenti nel corso della seconda Guerra Mondiale.

In tutto 22 riconoscimenti, ritirati da figli e nipoti degli ex internati di guerra, la maggior parte della Vallecamonica e del Sebino. Questi i loro nomi: Italo Armanini, Alfredo Armellin, Francesco Berardi, Antonio Bertagna, Giovanni Bettineschi, Mario Bonafini, Giovanni Bondioni, Valentino Borghetti, Clemente Botticchio, Ilver Broglia, Giuseppe Comensoli, Giuseppe Falocchi, Giacomo Gatti, Giovanni Guizzardi, Ferdinando Inselvini, Giuseppe Manfredini, Domenico Morandini, Angelo Romelli, Faustino Rossini, Giovanni Salvi, Narciso Tononi e Attilio Zanardini.

Il Prefetto di Brescia Maria Rosaria Laganà ha consegnato le medaglie ai parenti e ai sindaci dei paesi di provenienza, da Artogne a Cividate, da Breno a Edolo, da Sonico a Ossimo. “C’è bisogno di difendere e riaffermare la libertà” ha commentato Laganà, sottolineando il ruolo fondamentale della società nel tramandare la memoria di chi ormai ha sempre meno testimoni viventi.

La viabilità in Vallecamonica

La viabilità in Vallecamonica

PIAN CAMUNO

Fino alle 19:00 del 30 gennaio, il Comune impone il divieto di transito veicolare e pedonale in via Sant’Antonio Abate, all’altezza del civico 10, per lavori di demolizione e ricostruzione di un fabbricato.

Per consentire lavori di posa della fibra ottica, il Comune impone fino al 31 gennaio, dalle 08:00 alle 17:00, il senso unico alternato in via Dante Alighieri (dal civico 18 al civico 66) ed in via Risorgimento (dal civico 1 al civico 8).

Il Comune impone, fino all’11 marzo, tutti i giorni dalle 07:00 alle 18:00, il senso unico alternato in via Fane (dalla Chiesa di San Pietro al civico 12), in via San Pietro (dal civico 1 al civico 34), in via Mazzoletti (dal civico 1 al civico 16) ed in via Case Greche (dal civico 3 al civico 27), per consentire i lavori di interramento della linea elettrica.

PISOGNE

A causa della caduta di alcuni massi, il Comune ha disposto il transito solo a senso unico alternato della strada di collegamento tra Govine e Toline.

MALEGNO

Sulla Strada Provinciale 92 “Malegno-Lozio” divieto di transito in entrambi i sensi di marcia, dal km 0+700 al km 0+750, per permettere le operazioni di disgaggio della parete rocciosa dopo la caduta di alcuni massi.

BRAONE

Per consentire alcuni lavori che richiedono l’utilizzo di un motocarrello, il Comune ordina fino al 24 febbraio, dalle 08:00 alle 17:00, la chiusura per il tempo necessario del passaggio del motocarello dei passaggi a livello in via Provinciale, via Dossi e via Valeriana.

Per permettere i lavori di sistemazione della frana in località Ruinach, il Comune ordina, tutti i giorni dalle 07:30 alle 17:00 fino a revoca, il divieto di transito a veicoli e pedoni sulla strada comunale dei Bertolotti, nel tratto tra il bivio con la strada Boghesino e la località Negola.

Fino a revoca il Comune impone dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00 ed il sabato dalle 08:00 alle 12:00 la chiusura al traffico veicolare e pedonale nel tratto di via Santa Maria, tra l’incrocio di via Sant’Antonio e l’incrocio di via Ziralda.

VELLO-TOLINE

Fino al 28 febbraio, ogni settimana dalle 07:00 del lunedì alle 17:00 del venerdì, divieto di transito sulla ciclopedonale, per lavori di interramento della linea elettrica; la strada è aperta nel fine settimana.

LOSINE

Fino al 28 febbraio divieto di transito sulla strada agricola di via Teresio Olivelli, in località Ramasol, per lavori di rifacimento del muro di sostegno.

EDOLO

Fino alle ore 17:00 del 6 marzo, esclusi i festivi e prefestivi, interruzione del traffico veicolare lungo la Statale 42, all’altezza del passaggio a livello al km 117+550 della durata massima di due minuti, più volte durante il corso della giornata, al fine di consentire lavori sulla tratta ferroviaria Breno-Edolo e il passaggio di mezzi speciali a passo d’uomo.

Dal 23 gennaio al 31 marzo, dalle 09:00 alle 17:00 esclusi i giorni festivi e prefestivi, lungo la Statale 42, dal km 116+750 al km 118+460 senso unico alternato mediante impianto semaforico per lavori di realizzazione degli impianti tecnologici.

CERVENO

Fino al 30 marzo divieto di transito sulla strada agro-silvo pastorale “Valere-Fossato”, per interventi di manutenzione straordinaria della viabilità.

BERZO DEMO

Il Comune, per consentire lavori di bonifica forestale, impone il divieto di transito sulla strada agro-silvo pastorale di “Palam-Palè-Fastas-Andovaia”, fino alla fine delle opere, esclusi il sabato e festivi.

CEVO

Fino a fine lavori, tutti i giorni dalle 07:00 alle 18:00, divieto di transito e sosta sulla strada di accesso alle località Musna, Gasgiola e Barzabal.

Per consentire lavori di rifacimento del fondo stradale, il Comune impone fino a fine lavori la limitazione al transito pedonale e veicolare su via delle Energie Rinnovabili e della Strada di Fontana.

A causa di uno smottamento, in entrambe le direzioni di marcia della Strada Provinciale 6 “Cedegolo – Cevo – Saviore dell’Adamello” che si estende dal km 5+780 al km 5+830, nel territorio del Comune di Cevo, fino a revoca, la regolamentazione della circolazione stradale, per tutte le categorie di veicoli, con restringimento di carreggiata, istituzione di senso unico alternato regolato a vista, con imposizione del limite massimo di velocità a scalare a 50 km/h e il divieto di sorpasso.

SULZANO

A seguito dello spostamento del mercato settimanale, il Comune ordina fino a fine lavori il divieto di sosta in Piazza Unità, nelle aree destinate al parcheggio dei residenti ed a pagamento, ogni martedì dalle 06:30 alle 14:00.

BIENNO

Fino a fine lavori di posa di pavimentazione in selciato, il Comune impone la chiusura della strada che sale da Prestine verso la località Fontaneto, 800 metri prima di Prato Rotondo. Il Comune invita ad utilizzare strade alternative.

ANGOLO TERME

Per permettere lavori urgenti di riparazione della rete idrica, il Comune ordina la chiusura al transito della strada che da Paline di Borno porta alla località Prave, fino a fine lavori.

A causa del cedimento della strada in seguito al maltempo, fino a nuova comunicazione chiusura del tratto di via Lorenzetti che collega il capoluogo alla frazione di Terzano e senso unico alternato con semaforo in viale Terme con velocità massima di 20 km/h e possibilità di chiusura in caso di maltempo.

CORTENO GOLGI

Fino a fine lavori (della durata di circa due mesi) il Comune impone la chiusura al transito veicolare e pedonale alle strade di accesso alle Valli Brandet e Campovecchio (Acque), per consentire il completamento delle opere di difesa sul tratto di torrente Brandet a monte dell’abitato di S. Antonio.

PONTAGNA DI TEMU’

Fino a fine lavori, il Comune chiude i tratti di via Nazionale (sotto l’asilo) e di via Tollarini, per consentire i lavori di sistemazione e rifacimento della pavimentazione in porfido.

SALE MARASINO

Fino a fine lavori di sistemazione della pavimentazione, è interrotto il tratto di strada di via Mazzini compreso tra Piazza Marinai d’Italia e l’ingresso del Palazzo Municipale, con possibilità di raggiungere la stazione solo a piedi.

SONICO

Fino alla fine dei lavori, il Comune ordina la chiusura della strada agro-silvo pastorale dal tornante di Rampì fino allo Sbriser, per opere di bonifica forestale, tutti i giorni dalle 08:00 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 18:00 ad eccezione dei fine settimana e dei festivi.

CHIUSURE PASSI

PASSO CROCEDOMINI

Dalle ore 17:00 del 3 novembre è stata predisposta la chiusura del Passo sui tre versanti (Vallecamonica, Val Trompia e Val Sabbia) lungo la SP BS 345 “delle Tre Valli”, dalla progr.va km 65+000 (località Passo Croce Domini) e la prog.va Km 66+600 (località Bazena), in territorio del Comune di Breno.

PASSO DEL MORTIROLO

A causa delle condizioni meteo avverse chiuso il transito al Passo del Mortirolo dal km 5,000 al km 18,700.

PASSO DEL VIVIONE

In vista del periodo invernale, dal 17 ottobre è stata imposta la chiusura del Passo, sulla Strada Statale 294 della Val di Scalve, nel tratto compreso tra il km 11+850 ed il km 24+500.