I nati in Vallecamonica – settimana dal 28 gennaio al 4 febbraio 2023

I nati in Vallecamonica – settimana dal 28 gennaio al 4 febbraio 2023

Radio Voce Camuna propone una nuova rubrica, uno spazio dedicato ai nuovi nati presso il Nido dell’Ospedale Vallecamonica di Esine. Ogni domenica, in questo spazio, troverete quindi il numero dei bambini nati durante la settimana appena trascorsa, con la suddivisione tra maschi e femmine.

Un’iniziativa realizzata in collaborazione con l’Asst di Vallecamonica (che ringraziamo per la disponibilità) ed insieme a cui vogliamo dare una risposta di speranza ed ottimismo in un contesto storico di denatalità che non solo la nostra Valle, ma tutto il territorio nazionale sta vivendo.

La tabella aggiornata:

SETTIMANANATIMASCHIFEMMINE
28/01 – 04/021257
Dati forniti dall’UO Pediatria ASST-Valcamonica sede Esine

MESENATIMASCHIFEMMINE
GENNAIO442420
Dati forniti dall’UO Pediatria ASST-Valcamonica sede Esine
ANNONATIMASCHIFEMMINE
2022724397327

Un grande benvenuto a tutti loro e congratulazioni alle famiglie!

Ristoratori sulla Via Valeriana, torna la camminata con degustazione

Ristoratori sulla Via Valeriana, torna la camminata con degustazione

Camminare su uno dei percorsi più suggestivi che attraversano la Vallecamonica, fermandosi di tanto in tanto per degustare le specialità del territorio. Un’iniziativa come Ristoratori sulla via Valeriana non poteva non tornare con l’arrivo della primavera, quando il meteo e le temperature consentono di passeggiare all’aperto in compagnia ed alla scoperta del nostro territorio.

La terza edizione, che si terrà il 16 aprile, è stata presentata nei giorni scorsi, alla presenza dei suoi organizzatori: l’Associazione Ristoratori Vallecamonica-Sebino, presieduta da Fabio Scalvinoni; Andrea Grava e Antonio Votino, promotori del Cammino di Carlo Magno e della Via Valeriana e la Comunità Montana, rappresentata in questo caso da Massimo Maugeri, assessore alla Cultura. La formula dell’evento non cambia o, meglio, aggiunge una piccola novità: in occasione di Brescia e Bergamo Capitali della Cultura, infatti, il percorso quest’anno includerà, oltre alle sette tappe del Cammino della Via Valeriana, anche la prima del Cammino di Carlo Magno, da Lovere a Darfo: un segno, questo, che vuole coinvolgere maggiormente il territorio bresciano e quello bergamasco.

Ogni tappa proporrà dei piatti realizzati da trenta ristoratori, con prodotti provenienti dalle Aziende Agricole del territorio camuno e sebino. A breve saranno aperte le pre-iscrizioni, con la possibilità per chi volesse partecipare di percorrere tutte le tappe o di sceglierne una a piacimento.

Vezza d’Oglio, iniziati i lavori di riqualificazione del centro

Vezza d’Oglio, iniziati i lavori di riqualificazione del centro

Uno stabile riqualificato, una piazza a uso pedonale ed un nuovo parcheggio: la prossima estate il centro di Vezza d’Oglio apparirà differente rispetto ad oggi sia per i residenti che per i numerosi turisti che raggiungono il Comune dell’Alta Valle.

In questi giorni sono infatti partiti i lavori per la rigenerazione urbana e messa in sicurezza del parcheggio di piazzale Gregorini e del magazzino comunale. Opere dal costo di un milione e 400mila euro, finanziati dalla Regione tramite la legge a favore della valorizzazione dei centri urbani e del recupero del patrimonio immobile.

L’edificio di fronte al Municipio sarà proprio recuperato, tramite degli interventi di sistemazione che ne garantiranno la sicurezza e l’utilizzo in futuro. Il cantiere in corso, però, lavorerà anche sulla creazione di nuovi posti auto, grazie ad un piano intermedio tra la strada ed il magazzino: in questo modo si potrà risolvere un problema legato alla scarsità di parcheggi in centro, zona in cui si possono trovare non solo i negozi, ma anche tutti i servizi necessari ai residenti.

Sarà quindi realizzata una piazza soprastante, a solo uso pedonale e che si affaccerà sulla suggestiva vista della Valle dell’Aviolo. I lavori si concluderanno entro luglio: la speranza del Comune è che siano il più veloci possibile, in modo da creare meno disagio ai residenti ed ai commercianti e per offrire ai turisti un nuovo spazio in centro.