Sellero in festa per la prima professione religiosa di Loredana Boniotti

Sellero in festa per la prima professione religiosa di Loredana Boniotti

Per la comunità di Sellero quella che stiamo vivendo è una settimana importante. Lo è soprattutto per Loredana Boniotti, 34enne cresciuta in paese, che domenica prossima alle ore 15:00 farà la sua prima professione religiosa nella chiesa parrocchiale di Cemmo, una cerimonia che sarà preceduta dall’esperienza di fraternità per giovani “Venite alle nozze”, che avrà luogo a partire dalle 19:00 di sabato sera.

Per Sellero, però, le celebrazioni iniziano già mercoledì sera quando, alle ore 20:30, la parrocchia organizza una serata dedicata a Loredana, intitolata “Tra canti e parole”, con la moderazione di Linda Bressanelli e la presenza del coro “Senza nome” di Darfo.

Un evento per Sellero, ma anche per tutta la Vallecamonica, dove le vocazioni non sono più numerose come una volta. Quella di Loredana è giunta dopo l’esperienza della Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia nel 2016 e dopo l’affetto ricevuto a seguito di un intervento chirurgico.

Da lì, il trasferimento prima a Cemmo e poi a Milano durante gli anni più acuti della pandemia, dove Loredana ha potuto non solo coltivare la fede, ma anche stare a fianco dei più piccoli, attività questa che aveva già ricoperto nella ludoteca di Sellero, e dare una mano alla Caritas locale.

Quindi il ritorno a Cemmo per il noviziato e lo studio, a cui ha affiancato l’impegno nella scuola dell’infanzia e nell’oratorio di Capo di Ponte e Darfo. Dopo la cerimonia di domenica, Loredana e le altre sorelle andranno a Lumezzane, dove creeranno una nuova comunità di suore di Santa Dorotea di Cemmo.

L’Ottobre in Rosa passa anche per la prevenzione: le iniziative dell’Asst di Vallecamonica

L’Ottobre in Rosa passa anche per la prevenzione: le iniziative dell’Asst di Vallecamonica

L’Ottobre in Rosa, il mese dedicato alla prevenzione al femminile, è entrato nel vivo con le numerose iniziative in calendario per tutto il mese che coinvolgeranno numerosi Comuni della Vallecamonica. In prima linea, però, c’è anche l’Asst della Vallecamonica, che -come già avvenuto in passato- organizza visite ed esami gratuiti presso le proprie strutture, focalizzando le attività sulla prevenzione delle principali patologie femminili.

Inoltre, per tutta la popolazione nata tra il 1969 e il 1989, fino al 31 dicembre, sarà possibile eseguire gratuitamente lo screening per l’Hcv (il virus dell’epatite C) sottoponendosi ad un semplice prelievo ematico presso tutti i punti prelievo dell’Asst, in ospedale e sul territorio.

Un impegno, quello dell’Asst camuno-sebina per la salute della popolazione femminile e l’attenzione verso la medicina di genere, che si è sviluppato negli anni tramite l’offerta di servizi ed iniziative di prevenzione che hanno permesso all’ospedale di Esine di essere premiato da Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) con due bollini rosa. L’Ottobre in Rosa, intanto, dà appuntamento per il prossimo fine settimana con le camminate in rosa: sabato si terranno a Pian Camuno e Sellero, domenica a Pisogne.

Autobus affollati di studenti, Tpl Brescia risponde alla Comunità Montana

Autobus affollati di studenti, Tpl Brescia risponde alla Comunità Montana

Quando, pochi giorni fa, Sandro Bonomelli, presidente della Comunità Montana, scrisse all’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale di Brescia per avere risposte in merito agli autobus affollati di studenti anche in Vallecamonica, non ci fu nessuna risposta.

Una replica a quella richiesta è arrivata nelle ore scorse, direttamente da Giancarlo Gentilini, direttore dell’Agenzia, che senza mezzi termini spiega che questa situazione si estende a tutta la provincia. Numerose le cause: innanzitutto, la mancanza di fondi per reperire nuovi autobus, ma anche il fatto che da quest’anno si è tornati all’ingresso in classe unico e non scaglionato come accaduto negli ultimi due anni a causa della pandemia, riproponendo un problema che esisteva già prima della diffusione del Coronavirus.

Inoltre, si aggiungono altre due situazioni: una è legata all’interruzione della linea ferroviaria all’altezza di Breno, che costringe gli studenti a dover utilizzare un servizio di bus sostitutivo, l’altra alla scelta di alcuni istituti camuni di introdurre la settimana corta.

Detto questo, l’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale si dice comunque disponibile a partecipare ad un tavolo di confronto con gli enti camuni, per trovare la soluzione più adatta ad entrambe le parti e ridurre il problema. Un tentativo era già stato fatto nei bienni 2018-19 e 2019-20 in Valgrigna (una delle aree maggiormente interessante dal problema), con un protocollo firmato con i Comuni di Berzo, Bienno ed Esine, non più rinnovato per mancanza di richieste.

3 Campanili Special, giornata di corsa, di sole e di festa

3 Campanili Special, giornata di corsa, di sole e di festa

Una domenica soleggiata e con temperature poco autunnali, ma soprattutto l’entusiasmo degli atleti partecipanti hanno fatto il successo della seconda edizione della 3 Campanili Special, che si è tenuta ad Artogne per la prima volta senza dover seguire norme anti-assembramento, sempre con l’organizzazione dell’Aido.

Come previsto, ad essere premiati sono stati i primi tre atleti delle categorie maschili e femminili di ogni categoria. Negli assoluti, ad imporsi tra gli uomini è stato Fabrizio Boldini (Angolo Mountain Running), con il tempo di 45 minuti e 47 secondi, seguito da Ermete Forloni (U.S. Malonno), con il tempo di 47 minuti e 47 secondi; terzo Alessandro Gelmi (U.S. Malonno), con il tempo di 48 minuti e 6 secondi.

Tra le donne, ancora una volta la vittoria è andata a Stefania Cotti Cottini (Gp Pellegrinelli), che ha tagliato il traguardo in 59 minuti e 6 secondi; seconda Umberta Magno (U.S. Malonno), con il tempo di un’ora, un minuto e 25 secondi; terza Giovanna Cavalli (Atletica Paratico), che ha impiegato un’ora, tre minuti e 29 secondi. Anche questa gara ha contribuito a stilare la classifica della Valle dei Segni Mountain Cup: la definitiva si avrà solo dopo l’ultima corsa del circuito, la Erbanno Vertical, che si terrà il prossimo 16 ottobre.