Brescia, Gastaldello: “Ci manca la personalità”

Brescia, Gastaldello: “Ci manca la personalità”

“Alle volte, soprattutto nella ripresa, ci manca un pizzico di personalità nel gestire le partite”: così Daniele Gastaldello, collaboratore tecnico del Brescia, ha commentato il pareggio ottenuto dalle Rondinelle nella trasferta al Comunale di Chiavari contro l’Entella, ultimo in classifica. Gastaldello si è ritrovato in panchina al posto di Pep Clotet, squalificato dal Giudice Sportivo per “critiche irrispettose” nei confronti di un assistente in campo durante la partita contro la Cremonese.

Il Brescia, contro l’Entella, ha subìto ancora una volta un calo nella ripresa, che ha consentito a Pellizzer di segnare la rete del pareggio. “Non dobbiamo guardare la classifica”, ha aggiunto Gastaldello, “bensì lavorare sulla mentalità”. Il collaboratore tecnico commenta anche la buona performance di Cistana: “Il suo valore”, dice, “non lo scopro certo io, ha disputato un’ottima gara e alla fine ha chiesto il cambio perché aveva dato tutto”.

Martedì prossimo, alle ore 19:00, il Brescia ospiterà il Cosenza, distante solo un punto dai biancazzurri. “Contro di loro”, conclude Gastaldello “non penso proprio sarà una sfida salvezza, ormai tutte le partite sono importanti e abbiamo dimostrato di poter battere chiunque”.

Berzo Inferiore, il Beato Innocenzo si celebra in televisione

Berzo Inferiore, il Beato Innocenzo si celebra in televisione

Già nelle settimane scorse, con un annuncio sul proprio sito istituzionale, il Comune di Berzo Inferiore aveva annunciato la cancellazione anche per quest’anno della tradizionale Festa del Beato Innocenzo, che include oltre alla fiaccolata anche la Fiera aperta a tutti i camuni.

L’emergenza sanitaria non permette tutto questo: per la seconda volta, quindi, il Beato Innocenzo sarà celebrato in modo più sobrio ma non per questo meno importante. La Parrocchia di Santa Maria Nascente ed il Comune hanno così messo a punto un calendario di celebrazioni religiose, iniziato sabato e che proseguirà per tutta la settimana: per raggiungere più fedeli possibili, è stata chiesta la collaborazione di Teleboario.

FESTA DEL BEATO INNOCENZO 2021Viste le limitazioni imposte in questo periodo di pandemia Parrocchia e Comune in…

Posted by Comune di Berzo Inferiore on Thursday, February 25, 2021

Dopo la trasmissione del musical “Occhi al cielo”, ispirato alla vita del Beato avvenuta sabato sera, il culmine delle celebrazioni in tv sarà mercoledì, giorno della Solennità del Beato Innocenzo da Berzo: le Sante Messe delle ore 08:00, delle 10:30, delle ore 18:00 e delle 20:00 andranno in onda anche sul canale 623 del digitale terrestre; la celebrazione delle ore 16:00, invece, sarà trasmessa anche dal canale 71.

La decisione si è resa necessaria dal momento che sarà consentito di prendere parte alle Messe in presenza solo ai residenti di Berzo Inferiore, che potranno quindi recarsi in chiesa (che ha una capienza di novanta posti a sedere).

Le celebrazioni per il Beato proseguiranno anche nel resto della settimana, con Messe dedicate anche agli adolescenti, mentre mercoledì sarà possibile (dalle ore 07:30 alle 11:00 e dalle ore 14:30 alle 18:00) confessarsi nella Casa del Beato Innocenzo.

Gianico, l’ammodernamento passa per l’illuminazione pubblica

Gianico, l’ammodernamento passa per l’illuminazione pubblica

Prosegue, passo dopo passo, l’opera di ammodernamento di alcune aree del Comune di Gianico. La settimana scorsa Mirco Pendoli, primo cittadino del paese, ha annunciato la conclusione dei lavori sui nuovi impianti di illuminazione pubblica ad alta efficienza energetica, nella zona tra il parco giochi, il teatro parrocchiale ed il Municipio, che risulta essere ora molto meno buia rispetto al passato. Anche il parcheggio presente in quell’area a breve subirà dei lavori di asfaltatura, così come sarà posato un sistema di videosorveglianza.

18 febbraio 2021Terminata con la posa dell'illuminazione la zona di passaggio tra parco giochi Comune e teatro…

Posted by Mirco Pendoli on Thursday, February 18, 2021

A questi lavori se ne aggiungono altri, sempre per l’illuminazione pubblica, che inizieranno a breve in via Dosso, sulla strada che unisce la località Castello ed il santuario della Madonnina, dove saranno installati undici pali della luce. I lavori ultimati e quelli in via Dosso costeranno 22mila euro, mentre con altri 70mila si interverrà sulla rotonda da cui si entra in paese, dove la torre faro sarà sostituita con dei pali della luce.

Frana di Tavernola Bergamasca, non solo Monte Isola ha paura: allerta anche in altri Comuni bresciani

Frana di Tavernola Bergamasca, non solo Monte Isola ha paura: allerta anche in altri Comuni bresciani

Non è solo il Comune di Monte Isola a guardare con preoccupazione alla frana che incombe in quel di Tavernola Bergamasca. Il rischio che lo smottamento provochi un’onda anomala lungo il lago d’Iseo che si potrebbe riversare sulla sua sponda bresciana riguarda anche altri Comuni. Marone, ad esempio, ha un lungo lago che parte dalla frazione di Vello e che raggiunge Sale Marasino.

Quest’ultima, a sua volta, è attraversata dalla litoranea ex Sp 510 sebina, mentre Iseo, seppur lontana una quindicina di chilometri dal probabile punto di impatto, non ha ostacoli geografici che possano proteggerla. La Prefettura di Brescia non ha perso tempo ed ha istituito un Centro operativo di soccorso presso la Comunità Montana del Sebino, a cui partecipano, oltre ai sindaci dei Comuni maggiormente interessati dalla frana, anche Protezione Civile, Vigili del Fuoco, 118 e carabinieri.

Movimento franoso nel Comune di Tavernola BergamascaAggiornamento di domenica 28 febbraioVerbale del COM di ieri

Posted by Comune Di Monte Isola on Sunday, February 28, 2021

Ai paesi rivieraschi è stato chiesto di integrare la pianificazione comunale di emergenza, mentre Iseo e Marone stanno mettendo a punto una mappa con le aree più a rischio. Sulla sponda bresciana del Sebino, però, l’allarme maggiore resta a Siviano di Monte Isola, che dista solo 1.800 metri da Tavernola: qui venti famiglie hanno già deciso di abbandonare in via precauzionale le proprie abitazioni. Anche la navigazione sul lago potrebbe subire l’interdizione, così come la viabilità locale prospiciente il lago.