Il Moto Club Sebino festeggia 50 anni di attività e pensa al futuro

Il Moto Club Sebino festeggia 50 anni di attività e pensa al futuro

Nato nel gennaio 1971, il Moto Club Sebino quest’anno arriva a festeggiare l’importante traguardo dei cinquant’anni di attività. Dalla sua prima sede di Marone, passando poi per quella di Breno ed infine quella attuale di Malegno, il “Sebino” in questi anni ha inanellato successi grazie ai suoi piloti ed il merito di aver organizzato importanti gare.

Costante Bontempi è il presidente che oggi guida il Club: agli esordi, invece, il presidente fu Piergiorgio Cristini, seguito poi da Bontempi, Francesco Valcher e Giovanni Belfiore Mondoni. Ricchissimo il palmarès del Moto Club Sebino, che si è arricchito anche nella stagione passata, segnata inevitabilmente dall’emergenza pandemica.

Sul fronte organizzativo, la società può orgogliosamente vantare nel corso di questi cinquant’anni ben 110 gare, tra cui due Mondiali Enduro, un Mondiale Enduro-Vintage, un Europeo Enduro, undici gare dell’European & African, Desert Cup e Cross-Country e quarantotto campionati nazionali, quarantasei regionali e due provinciali.

Forte di queste esperienze, il Moto Club Sebino si prepara ad una nuova stagione ricca di eventi, che saranno definiti quando la pandemia lo consentirà: tra questi, il Campionato Mondiale Enduro che si terrà ad Edolo il 26 e 27 giugno, preceduto il 30 maggio dal Campionato Quad a Darfo Boario Terme; il Moto Club sarà organizzatore anche del Campionato Italiano e Mondiale di E-Bike a Bossico, il 18 e 19 settembre e del Campionato Italiano Extreme ad Arzo (Sondrio) il 7 ottobre.

Us Breno non replica la vittoria: 0-1 al Tassara nel recupero col NibionnOggiono

Us Breno non replica la vittoria: 0-1 al Tassara nel recupero col NibionnOggiono

Un rigore messo a segno dagli avversari al 15esimo minuto del secondo tempo ha infranto la speranza di mettere da parte altri tre punti.

L’Us Breno mercoledì pomeriggio ha disputato al Tassara il recupero della settima giornata di campionato, ospitando il NibionnOggiono, squadra lecchese.

Nulla da fare per i ragazzi di mister Tacchinardi, che devono incassare subito una sconfitta dopo la vittoria casalinga della scorsa domenica, la prima della stagione. L’Us Breno è terzultimo, con 9 punti nella classifica del Girone B di Serie D. Gli avversari erano tosti, tant’è che si trovano al terzo posto della classifica.

Non resta che concentrarsi sul prossimo incontro, un altro derby bresciano, contro lo Sporting Franciacorta, in trasferta.

Corna e Bessimo, la Settimana educativa dell’oratorio si sposta su Zoom

Corna e Bessimo, la Settimana educativa dell’oratorio si sposta su Zoom

Al via giovedì la tradizionale Settimana educativa dell’oratorio, promossa dall’oratorio di Corna e Bessimo. Il titolo dell’edizione 2021 è “Patris Corde! Con cuore di Padre”, una citazione di Papa Francesco.

Quest’anno la situazione impone che gli incontri si tengano online, sulla piattaforma Zoom. Si inizia con i ragazzi delle medie e due serate, una (giovedì) con la testimonianza di un capo scout, l’altra (venerdì) con l’intervento di Fabio Giannini, affetto da fibrosi cistica.

Tutti potranno accedere (sempre da Zoom) all’incontro di formazione del 26 gennaio con il salesiano don Erino Leoni, dedicato in particolare agli operatori pastorali.

Anche giovedì e venerdì della prossima settimana appuntamento su Zoom per le classi delle medie, al quale parteciperanno le Suore Operaie di Passirano.

La giornata clou sarà il 31 gennaio, festa di San Giovanni Bosco: alle 10:30 la messa della famiglia nella parrocchiale di Corna. Alle 16:30 incontro su piattaforma per i ragazzi del gruppo Emmaus, dal titolo “Incontriamoci con don Bosco”.

Spazio anche ai genitori, martedì 2 febbraio, con il tema dei social network e delle nuove tecnologie insieme all’educatore Dario Pezzoni.

Si proseguirà il 4 con un incontro dedicato ai preadolescenti, mentre il sabato pomeriggio ci sarà un collegamento con gruppi di altre parrocchie per la festa della fede. Ultimo appuntamento la domenica 7 febbraio, in cui si celebrerà Santa Dorotea: messa e benedizione delle mele al mattino, apertura dei festeggiamenti per i 100 anni della scuola materna don Invernici di Corna nel pomeriggio.

SETTIMANA EDUCATIVA 2021nonostante il tempo non facile, abbiamo pensato ad alcune proposte che possano incuriosire e far crescere!passate parola…

Posted by OratoriaAmo Corna & Bessimo on Monday, January 18, 2021
L’Us Breno di nuovo al Tassara contro il NibionnOggiono, ecco dove seguire la diretta

L’Us Breno di nuovo al Tassara contro il NibionnOggiono, ecco dove seguire la diretta

L’Us Breno torna subito in campo, per il recupero della settima giornata di campionato, forte della prima vittoria stagionale, quella incassata domenica contro il Villa Valle, con un bel 3-1.

Giocherà nuovamente al Tassara, questa volta contro il NibionnOggiono. Appuntamento a porte chiuse mercoledì 20 gennaio alle 14:30.

Come già avvenuto domenica, sarà possibile seguire la diretta su Twitch, una piattaforma di livestreaming. La società ha annunciato che per tutta la stagione garantirà questo tipo di servizio per i tanti tifosi che continuano a sostenere i granata. Il link a cui accedere è il seguente: https://twitch.tv/e_rosk .

Il Csi di Vallecamonica ha eletto il Consiglio per i prossimi 4 anni e assegnato il Discobolo al merito

Il Csi di Vallecamonica ha eletto il Consiglio per i prossimi 4 anni e assegnato il Discobolo al merito

Si è svolta domenica l’Assemblea elettiva delle società sportive del CSI Vallecamonica. Ventotto società hanno espresso il loro voto e all’unanimità hanno riconfermato il presidente Giuliano Ganassi, 60 anni, di Angolo Terme. Riconferma anche per Tomaso Bottichio come suo vice, nonchè consigliere più votato, con 11 voti. Eletto con 7 voti Ezio Zanardini. Seguono, tutti con 6 voti ciascuno, Patrizia Putelli, Giulia Moscardi e Andrea Falcone. In consiglio anche Roberta Maffi, Paolo Merla e Gian Maffeo Martinelli. Revisore dei conti Andrea Conticelli.

Una giornata importante in un clima sospeso per il mondo dello sport locale, con lo stop che dura da mesi e poche prospettive per la primavera. Ma il Csi camuno non si perde d’animo: nel corso dell’assemblea non sono mancati il confronto e le idee per il futuro dell’associazione, radicata da più di 40 anni sul territorio.

Nel corso dell’assemblea, che si è svolta interamente online, sono intervenuti: Vittorio Bosio, Presidente nazionale; Paolo Fasani, Presidente regionale; Amelia Morgano, Presidente Csi di Brescia; Massimo Maugeri, Assessore allo sport della Comunità Montana e il rinnovato presidente Giuliano Ganassi. Quest’ultimo ha detto: “Ripartiamo per quattro nuovi anni di impegno e passione per il Csi”.

Nel corso della giornata è stato assegnato, come ogni anno, il Discobolo al merito, la massima onorificenza nazionale dell’associazione. Il premio 2020, per la Vallecamonica, è andato a Franco Menolfi, arbitro di calcio e designatore arbitrale, da oltre trent’anni impegnato nel sodalizio sportivo camuno.

Sci, Val Palot Ski ancora protagonisti del circuiti Fis Cittadini

Sci, Val Palot Ski ancora protagonisti del circuiti Fis Cittadini

Gli atleti della Val Palot Ski sono stati ancora una volta protagonisti, insieme ad altri bresciani, nelle due prove speciali del circuito Fis Cittadini che si sono tenute nel fine settimana sulla pista Casola nera a Pontedilegno.

Sebbene nessuno di loro abbia raggiunto il podio, la soddisfazione è stata tanta: il risultato migliore, domenica, è stato quello di Federico Romele, arrivato quarto a poco più di tre decimi dal podio. Bene anche Jacopo Ferretti, arrivato tra i primi dieci.

Punti pesanti oggi per parecchi nostri atleti, grandi ragazzi 👌💪

Posted by Valpalot Ski on Sunday, January 17, 2021

In classifica, da segnalare anche Edoardo Papotti (tredicesimo), Michele Bombardieri (quattordicesimo) e Pietro Riva (ventisettesimo). Nella gara femminile, sempre per la Val Palot Ski, la migliore è stata Elena Lazzeri, arrivata sesta, mentre Maria Amadori ha sfiorato la top ten arrivando undicesima. Sabato, invece, da segnalare l’ottavo posto di Paolo Valoti ed il ventunesimo di Bombardieri, mentre Pietro Riva è arrivato trentesimo. Le gare si sono svolte nel massimo rispetto di tutte le norme di sicurezza anti-Covid.